Browsing articles in "Press"
Mar
17

Sold Out al teatro Gioiello di Torino per VIKTOR UND VIKTORIA

VIKTOR UND VIKTORIA
Fino a domenica 18 marzo al Teatro Gioiello di Torino

TUTTE LE DATE DEL TOUR!

 


La miseria non fa provini: VIKTOR UND VIKTORIA

Meritato successo l’altra sera, giovedì 15 marzo, al teatro Gioiello di Torino per la prima delle quattro serate, già tutte sold-out, di Viktor Und Viktoria ( in fondo il trailer ufficiale ) con Veronica Pivetti Giorgio Lupano.

Berlino, anni ’30, tra i fasti e la miseria della Repubblica di Weimar. Dalla provincia è appena giunta, nella città che aveva fatto innamorare Mark Twain nonostante l’orribile lingua parlata, Susanne. Una valigia vuota, avversione nei confronti degli uomini e di quella stupida “invenzione per vendere pasticcini e far appassire i fiori” chiamata amore. Susanne è un’attrice senza scrittura divorata dalla fame. Tutto cambia quando la sua strada, non solo in senso metaforico, incontra quella di Vito Esposito, italiano..scusate napoletano; professione: attore scritturato, o così si professa…Sarà proprio Vito a dare a Susanne la spinta e l’idea per reinventarsi come uomo/donna con il nome di Viktor und Viktoria. Sarà per Vito e Susanne l’inizio di una nuova vita alla conquista dei palcoscenici più importanti d’Europa; le luci della ribalta tanto sognate mangiando le fodere delle tasche del cappotto.  Un sogno destinato a infrangersi il giorno in cui, nella vita di Viktor, arriverà il Conte Von Steine.

Viktor Und Viktoria è un carnevale di cambi d’abito e musica e la Berlino degli anni ’30, come la realtà odierna basata su pregiudizi e apparenze, viene alleggerita da questa ventata di freschezza senza che ciò le impedisca di arrivare in profondità. (continua…)

Visualizza la cartella stampa

VIKTOR UND VIKTORIA

di Giovanna Gra

con:
Veronica Pivetti, Giorgio Lupano, Yari Gugliucci
Pia Engleberth, Roberta Cartocci, Nicola Sorrenti

regia di:
Emanuele Gamba

Mar
16

Tutto esaurito. Record per lo spettacolo “Viktor und Viktoria”

Yari,  fuori dal Teatro, alle prese con la sistemazione del  cartellone…

Tutto esaurito! Record per lo spettacolo “Viktor und Viktoria” con Veronica Pivetti, Yari Gugliucci…

Personalmente vi consiglio di seguire questo spettacolo dai toni terribilmente moderni. La Pivetti è superba nel raccontarci una storia piena di fraintendimenti e di intrecci sentimentali. Con intelligente sagacia vede la vita e l’amore senza disincanti. E non si risparmia bella battute a doppio senso che nascono tra lei e il Conte, che glie sa porgere con eleganza e ilarità. Eccellente l’intero cast che impreziosisce la commedia…

La commedia è bella e conta, oltre che sul fascino e la simpatia della Pivetti anche sulle interpretazioni di altri 5 co-protagonisti eccezionali, primo su tutti Yari Gugliucci che gli appassionati di tv avevano visto recentemente nella serie “Sirene”, che ha offerto al pubblico di Vicchio una performance personale veramente notevole nei panni dell’attore napoletano ideatore di tutta la truffa, che trasforma una soprano disoccupata nel travestito più famoso d’Europa… Grande Veronica Pivetti a Vicchio in Viktor und Viktoria  – da Ok Mugello

Trailer ufficiale | Tutte le date del tour

Mar
1

Le date del tour di ‘VIKTOR und VIKTORIA’ con Veronica Pivetti, Giorgio Lupano e Yari Gugliucci

Veronica Pivetti in VIKTOR und VIKTORIA

Le date del tour di ‘VIKTOR und VIKTORIA’ con Veronica Pivetti, Giorgio Lupano e Yari Gugliucci

COMMEDIA CON MUSICHE liberamente ispirata all’omonimo film del 1933 di REINHOLD SCHUNZEL

versione originale GIOVANNA GRA
regia EMANUELE GAMBA

con GIORGIO LUPANO e YARI GUGLIUCCI

e con Pia Engleberth, Roberta Cartocci, Nicola Sorrenti
scene Alessandro Chiti
costumi Valter Azzini
luci Alessandro Verazzi

musiche originali e arrangiamenti Maurizio Abeni
produzione a.ArtistiAssociati, Pigra srl

durata: 120 minuti, più intervallo
disponibilità: dal 23 febbraio a maggio 2018

[Scarica il materiale informativo]

Il mondo dello spettacolo non è sempre scintillante e quando la crisi colpisce anche gli artisti devono aguzzare l’ingegno. Ecco allora che Viktoria, talentuosa cantante disoccupata, si finge Viktor e conquista le platee… ma il suo fascino androgino scatenerà presto curiosità e sospetti. Tra battute di spirito e divertenti equivoci si legge la critica ad una società bigotta e superficiale (la nostra?) sempre pronta a giudicare dalle apparenze.

La Berlino degli Anni Trenta fa da sfondo ad una vicenda che, con leggerezza, arriva in profondità.
Veronica Pivetti si cimenta nell’insolito doppio ruolo di Viktor/Viktoria, nato sul grande schermo e per la prima volta sulle scene italiane nella sua versione originale.

S I N O S S I
In una Berlino stordita prima dai fasti e poi dalla miseria della repubblica di Weimar un’attrice di provincia, Susanne Weber (Veronica Pivetti), approda in città spinta dalla fame e in cerca di scrittura. Il freddo e la miseria le hanno congelato le membra, e anche il cuore non è rimasto illeso.

L’incontro con un collega attore, Vito Esposito (Yari Gugliucci) immigrato italiano, sembra cambiarle la vita. E mentre la città subisce gli umori delle nascenti forze nazionalsocialiste di Hitler in lotta con gli spartachisti dell’estrema sinistra, Susanne e Vito s’immergono negli eccessi della vita notturna weimeriana. La coppia condivide fame, scene e battute e, alla fine, anche sesso ed identità.
Ed è per proprio per l’affamata ditta che Susanne si sacrifica e diventa… Viktor und Viktoria, cioè un acclamato ed affascinante en travesti, anche grazie all’aggiunta di un colorato, buffo e stravagante fallo di cotone che diventa l’emblema del loro piccolo grande segreto.

Viktor und Viktoria viene acclamato in tutti i palcoscenici d’Europa.

Una brillante compagnia capitanata dalla caustica Baronessa Ellinor Von Punkertin (Pia Engleberth) in cui spiccano Lilli Shultz, buffa e biondissima ballerina di fila di cui Vito è innamorato (Roberta Cartocci) e un attrezzista dai modi bruschi e obliqui, Gerhardt (Nicola Sorrenti) miete successi ovunque.

Ma, tornati a casa per l’ultima recita, un incontro fatale con il fascinoso conte Frederich Von Stein (Giorgio Lupano) sfiorerà il cuore gelato di Susanne. Purtroppo, anche il conte ha un segreto e la liaison si complica. E, mentre a Berlino la situazione politica degenera precipitosamente, la nostra protagonista sarà costretta a fare le sue scelte: sentimentali e di vita, stando attenta a non tradire mai Vito, l’amico inseparabile, ne il conte, ormai padrone del suo cuore. Riuscirà Susanne/Viktor ad abbandonarsi fra le braccia del suo inaspettato amore senza che la scelta le risulti fatale?

Sullo sfondo di una Berlino anni trenta, una spassosa Veronica Pivetti ci racconta una storia piena di qui pro quo, cambi di sesso, di persona e di intrecci sentimentali senza esclusione di colpi.

distribuzione: Barbara Vernassa | 335.6225993 | barbara.vernassa@gmail.com
ArtistiAssociati tel.0481532317

TOUR STAGIONE TEATRALE 2018

FEBBRAIO 2018

01 – CORMONS (GO) Teatro Comunale, anteprima nazionale, h 21
03 – PRATO Politeama Pratese, h 21
04 – PRATO Politeama Pratese, h 16
06 – JESOLO (VE) Teatro Vivaldi, h 21
07 – CERVIGNANO DEL FRIULI (UD) Teatro Pasolini, h 21
08 – CESANO BOSCONE (MI) Teatro Cristallo, h 21.10
09 – CAMAIORE (LU) Teatro Dell’Olivo, h 21
10 – VICCHIO (FI) Teatro Giotto, h 21.15
11 – CECINA (LI) Teatro eduardo De Filippo, h 21
13 – ARGENTA (FE) Teatro Dei Fluttuanti, h 21
14 – CASTEL SAN GIOVANNI (PC) Teatro Verdi, h 21
15 – TORINO T. GIOIELLO, h 21
16 – TORINO T. GIOIELLO, h 21
17 – TORINO T. GIOIELLO, h 21
18 – TORINO T. GIOIELLO, h 16
19 – NIZZA MONFERRATO (AT) Teatro Sociale, h 21
21 – POLIGNANO A MARE (BA) Teatro Vignola, h 21
22 – NARDÒ (LE) Teatro Comunale, h 21
23 – GIOIA DEL COLLE (BA) Teatro Rossini, h 21
24 – TORRE MAGGIORE (FG) Teatro Cavour, h 21
25 – CEGLIE MESSAPICA (BR) Teatro Comunale h 21
27 – GROSSETO, Teatro degli Industri, h 21
28 – LAMPORECCHIO (PT) Teatro Comunale, h 21


APRILE 2018

03 – EMPOLI (FI) Teatro Excelsior, h 21
04 – SARZANA (SP) Teatro degli Impavidi, h 21
05 – ALESSANDRIA, CineTeatro Alessandrino, h 21
06 – CANNOBIO (VB) Nuovo Teatro, h 21
07 – LOVERE (BG) Teatro Crystal, h 20.45
08 – LOVERE (BG) Teatro Crystal, h 16
09 – CASARSA DELLA DELIZIA (PN) Teatro Pasolini, h 20.45
10 – CORDENONS (UD) Auditorium Aldo Moro, h 21
11 – PONTEBBA (UD) Teatro Italia, h 21
12 – 2018 TOLMEZZO (UD) Teatro Comunale Candoni, h 20.45
13 – TRIESTE, Teatro Bobbio/LaContrada, h 20.30
14 – TRIESTE, Teatro Bobbio/LaContrada, h 20.30
15 – TRIESTE, Teatro Bobbio/LaContrada, h 16.30
16 – TRIESTE, Teatro Bobbio/LaContrada, h 20.30
19 – CASTELLAMMARE DI STABBIA (NA) Teatro Supercinema, h 21
dal 20 al 29 – NAPOLI, Teatro AUGUSTEO
Piazzetta Duca D’Aosta, 263
Tel. 081414243 – 405660
clicca qua per vedere tutte Le Rivendite

Gen
7

Yari Gugliucci diretto da Woody Allen

Da Salerno a New York passando per Napoli. Yari Gugliucci, reduce dal simpatico ruolo di massaggiatore nel film di Alessandro Siani “Mister Felicità”, vola negli States al fianco di Woody Allen.

Una collaborazione teatrale nata per caso, o meglio sugli equivoci della memoria, quasi come tra due amici al bar.  Così l’attore salernitano, che adora Napoli, “città incantevole e in continuo miglioramento, forse per merito di De Luca?” (che imita nella videointervista a Il Mattino), sarà il 24 e il 25 marzo sul palco del Carlyle Hotel di New York, diretto da Woody Allen prima del concerto di Andy Davis. Gugliucci, ironico, divertente e istrionico, che entra ed esce dai personaggi con disinvoltura e con lo sguardo sagace e malinconico che ricorda Silvio Orlando, alimenta così l’immagine di attore dolce e maledetto che porterà un po’ di Campania e di Sud in America.

Il Mattino

Yari Gugliucci vola negli States al fianco di Woody Allen. 

Nov
30

Buy Now! Billy Sacramento (english – italian)

Billy Sacramento EbookAccording to Billy Sacramento – Preface/summary

Billy Sacramento embodies the ‘shipwreck of society’.

$2.90 – Add to Cart!

Over the years, due to failed love interests, career setbacks and family pressures, Billy has developed a unique survival system; he allows himself to be flooded by the ills of contemporary society, lets them wash over him and survives untouched.

Destiny however, lurks around the corner. Sacramento is about to become famous, threatening to destroy the delicate balance of his survival mechanisms.

He cannot allow this to happen. It would ruin him, in a world where paradoxically, many others would do anything for 15 minutes of fame!

Sacramento is an anti-conformist who has made the conscious decision to live in the shadows and to take pleasure in the smallest things in life, rather than to be caught in the limelight that ultimately obscures anything of real value. He makes “an attempt at living”.

But destiny has him firmly in it’s sights. He has been chosen, hunted and condemned.

There may be one way of escaping this destruction. It’s an extreme ploy:

To feign his own death.

But…

Now available in English!

Once you completed the payment,
back on the seller site to download your e-book

$2.90 – Add to Cart!

Ott
31

Thanks to Rolling Stone Magazine

Yari Gugliucci tra gli artisti fotografati da Fabrizio Cestari durante il festival del cinema di Roma conclusosi il 23 ottobre.

yari-gugliucci-festival-cinema-roma2016

Ago
6

Yari Gugliucci – Il Marlon Brando Italiano

Di Paolo Braghetto – Vpocketmagazine

“Il Marlon Brando italiano”! Così l’autorevole rivista tedesca Berliner Kourier ha definito Yari Gugliucci, classe 1974, un attore italiano di talento che sta lavorando molto in America a contatto anche con i grandi divi di Hollywood. Ha appena recitato a New York nel ruolo di un poliziotto italoamericano nel film tedesco “Antonio im wunderland” che verrà presentato al Festival di Berlino l’anno prossimo ma la novità più grande è che interpreterà il ruolo di un giovane boss mafioso in “Give the night”, titolo provvisorio di un film sul proibizionismo diretto da Ben Affleck e prodotto da Leonardo Di Caprio. Abbiamo incontrato in eslcusiva il volto salernitano di molte fortunate serie tv come Cuore contro cuore, Caruso, Rodolfo Valentino e Furore alla recente Mostra del Cinema al Lido di Venezia.

yari-gugliucci-082016-1

Come è stato il suo ritorno in Laguna?
La prima volta che venni qui era nel 1996 con il mio primo film fuori concorso “Isotta”. Quest’anno è decisamente diverso: mi sono goduto il red carpet insieme al regista Terry Gilliam con cui spero di poter collaborare vista la sintonia che si è creata tra di noi. E poi tra molti incontri di lavoro ho potuto passare del tempo con dei grandi amici come Claudia Gerini e Giancarlo Giannini.

Vicino a lei è stata notata la costante presenza di Lina Wertmuller…
Avendo recitato con lei nei suoi film “Ferdinando e Carolina” e “Francesca e Nunziata” ho deciso, dato il nostro bellissimo rapporto, di coinvolgerla in un mio mediometraggio girato on the road nei nostri viaggi tra Capri, Ischia, Venezia in cui parliamo della nostra vita.

Oltre che sul grande schermo si esibisce anche in teatro?
Sarò sui palcoscenici di Milano, Roma, Napoli, Firenze e Palermo con l’Opera da Tre Soldi di Brecht per accompagnare in veste di narratore il Conservatorio Martucci della mia città natale.

Lei in America è anche conosciuto per un libro che ha scritto.
Sono laureato in sociologia e ho anche preso la specialistica in filosofia. Potendo restare in America grazie a una Green Card ho creato il personaggio di Billy Sacramento, un italiano che vive a Los Angeles con uno stile alla Charles Bukowski. Nel romanzo, disponibile sia in italiano che in inglese, mostro come si fa a finire facilmente in galera o a conquistare velocemente una donna e a farsi mollare in altrettanto poco tempo. Lo presento in forma molto teatrale e sto tenendo anche dei masterclass all’Università su tematiche di natura sociologica.

Come vede il cinema a stelle e strisce?
Sempre più legato al profitto e alla logica commerciale. Tirano molto gli action movie con effetti speciali come le saghe dei supereroi della Marvel.

E il cinema che piace a lei com’è?
Per fortuna sono arrivato al punto di poter rifiutare anche i copioni che non mi vanno a genio. A me interessa raccontare delle storie e uno dei miei sogni sarebbe fare un film su Totò in cui io impersono Antonio De Curtis.

Con chi le piacerebbe lavorare?
Con i fratelli Cohen e Benedict Cumberbatch.

Cosa fa nel tempo libero?
Sono tifoso di calcio e seguo Salernitana e Juve. Amo collezionare film e libri antichi perché anche se stiamo vivendo una rivoluzione digitale bisogna conservare il legame con le cose belle del passato. Dalla fine dello scorso anno supporto “Never give up”, un’associazione no profit per lo studio e la cura dei disturbi del comportamento alimentare.

È fidanzato?
Single, in cerca di donna veneta. Secondo me sono le più belle…

È attivo online?
Molto a livello social. Ho due profili con il mio nome su Facebook dato che uno era completo, e poi c’è quello Twitter. Per chi vuole sapere tutto su di me c’è il sito www.billysacramento.com

Dic
21

Yari Gugliucci a Campo de’ Fiori: il libro “Secondo Billy Sacramento” tra i banchi del mercato

gugliucci-campo-de-fiori-roma

Secondo Billy Sacramento“, il libro di Gugliucci tra i mercati di Roma. L’attore-scrittore Yari  Gugliucci da sei mesi circa sta conducendo la sua personale guerriglia marketing per diffondere il suo ultimo libro “Secondo Billy Sacramento” (edito da una piccola ma coraggiosa casa editrice, Memento Luppiter edizioni) di cui vi abbiamo già parlato.

IMG_7899

Ieri abbiamo partecipato a una singolare iniziativa, il “Sacramento Market Show”, dove Yari ha presentato il suo libro direttamente dai banchi del mercato di Campo de’ Fiori.  Mentre firmava autografi, la gente degustava del buon vino e mangiava clementine. Ad accompagnare tutto questo, un concerto di swing dal vivo.

Chi l’ha detto che con la cultura non si mangia?”, si chiede Gugliucci. E continua: “Lo diceva Tremonti, ora Obama afferma: ‘Studiate economia no storia dell’arte’. Ma io non sono d’accordo. Bisogna restituire la cultura popolare al suo valore. Per questo voglio presentare il mio libro nelle piazze, anzi nei mercati popolari, e a tutti i partecipanti verrà offerta una tipica degustazione locale, perché con la cultura…se magna!”

IMG_7881

Siamo stati sempre convinti che in questa Roma, dove tutto è così paludoso, la cultura debba uscire da quelli che sono i cosiddetti luoghi deputati. Solo se si cambia punto di vista, ci possiamo sorprendere e vedere e percepire le cose con occhi diversi. Non è un caso che il trio Fabi, Gazzè e Silvestri abbia deciso di suonare  alla fermata della metro Anagnina. Un po’ di aria fresca non ha mai fatto male a nessuno, che il teatro esca fuori dal teatro, la musica  dai club e la letteratura dalle librerie. Ora ci chiediamo, dopo Campo de’ Fiori, quale sarà il prossimo mercato?

video di Francesco Apolloni

Set
5

Billy Sacramento, attore italiano a Los Angeles…

secondo-billy-sacramento

…in cerca dell’onda umana

Yari Gugliucci pubblica un secondo libro sul personaggio un po’ “alter ego” che questa volta passa dal sesso sfrenato alla crisi d’identità. In questa intervista l’attore-scrittore ci spiega da dove nasce il bisogno di far rivivere il Billy affatto inventato

Billy Sacramento ritorna a settembre con un’altra storia. Yari Gugliucci ci stupisce ancora con il suo libro “Secondo Billy Sacramento”,  che si divora in poche ore e ti immerge in una storia che appartiene a molti di noi. Billy Sacramento inizia con il suo funerale. Cosa accadrà a il turbolento Billy che vuole cambiare assolutamente la sua vita disordinata e avventurosa? Il libro è già un successo editoriale e presto sarà tradotto in altre lingue (www.billysacramento.com). Yari Gugliucci, attore laureato in sociologia, attore straordinario che abbiamo apprezzato al cinema, a teatro e in fiction di successo e che suona anche il piano divinamente, si rivela al suo pubblico con “una penna”  talentuosa e sorprendente. Gli Stati Uniti Gugliucci li frequenta da molti anni da Los Angeles a New York.

Leggi l’intervista completa qui [ …]

 

Lug
31

Libri da web: torna «Sacramento»

secondo-billy-sacramento-cover
l’alter ego di Yari Gugliucci

Irascibile, vulcanico, inarrestabile, sarcastico; è il ciclone, “faccia d’epoca”, come scrivono i tabloid inglesi e americani, ovvero Yari Gugliucci e il suo libro, “Secondo Billy Sacramento”, edito da Iuppiter. Il primo atterraggio e apparizione del volume è stato in terra, anzi sulla celluloide colorata del palcoscenico di Giffoni Festival Film.

Più che festival, una festa, una accoglienza da star e copie esaurite in un batter di mani. Se non fosse per il laureato in sociologia, fine dicitore, prima caratterista ora protagonista nei teatri di mezzo mondo, al cinema o in televisione, -e ne vedremo delle belle nel 2015-, una trottola da decine di migliaia di chilometri all’anno, praticamente bilingue, già il titolo potrebbe sembrare pretestuoso.

E sotto sotto lo è; la disordinata, caotica vita quotidiana, preschizoide, ansiogena votata ai rapporti mordi e fuggi di Internet e delle metropoli e sessuali, è il punctum, il punto focale del racconto, delle avventure di questo Sinbad “scafato” del XXI secolo, l’alter Ego di Yari Gugliucci.

read more

Feb
27

Maratona di letture erotiche

Venerdì 28 febbraio 2014 ore 18.00 – Palazzo Ducale, Piazza San Marco – Venezia.
Maratona di letture erotiche ispirate ai grandi seduttori della letteratura.
Da Giorgio Baffo a Casanova, da De Sade a Gabriele D’Annunzio.

Il celebre attore salernitano Yari Gugliucci interverrà con dei brani del suo Billy Sacramento ed un omaggio a Giacomo Casanova da “Histoire de ma vie” (storia della mia vita)…
L’autore leggerrà il testo in lingua originale (francese) accompagnato dalla ORV – Piccola Orchestra Regionale Filarmonica Veneta. La ORV eseguirà Schubert, Mozart, Jhoanson.
La serata è organizzata dalla Regione Veneto, Comune di Mestre, Gruppo ENI, La città della cultura.
casanova

Ispirate ai grandi seduttori della letteratura.

Feb
27

Looking for Billy Sacramento

Grazie a tutti. sono vivo per miracolo. Ma è andata bene . Sarà un libro non comune…

looking-for

Giu
30

L’intervista di Fattitaliani a Yari Gugliucci

25 giugno 2011 –

“Un libro non da leggere ma da comprare”: lo afferma la regista Lina Wertmüller che ha scritto la prefazione di Billy Sacramento (MGC edizioni, pagg. 90, € 9,90), romanzo con cui l’attore Yari Gugliucci esordisce nella narrativa. L’autore definisce il protagonista “un personaggio che nasce da un composè di persone conosciute, incontrate in Italia e all’estero; nasce soprattutto dalla mentalità di giovani che possiamo collocare tra i 20 e 30 anni”. Lo spunto del romanzo è autobiografico come ha più volte spiegato l’attore: ““Dopo essere stato alla Universal Studios di Los Angeles, a festeggiare la mia apparizione nella fortunata serie Desperate Housewives, con la mia auto, la sera e due birre scolate per festeggiare, due pretoriani con la sirena ed un fucile a canna mozza, mi ordinano di scendere. Mi ammanettano, mi sbattono in cella mentre un poliziotto d’ufficio si guarda i miei film sul computer”… L’intervista di Fattitaliani a Yari Gugliucci.
read more

Giu
16

il figlio del Sud che ha conquistato Hollywood

Yari Gugliucci, il figlio del Sud che ha conquistato Hollywood

Per il quotidiano britannico “The Guardian” è “Period face”, una faccia d’epoca, e Yari Gugliucci forse deve proprio a questa sua faccia, un po’ Totò e un po’ Marlon Brando, la fama che, dal Sud Italia lo ha proiettato verso il sogno di Hollywood.Teatro, fiction, cinema: Gugliucci ha recitato in produzioni importanti, come il film “Camera con vista” di Nick Renton o nel serial “Casalinghe disperate”. Ha lavorato accanto a nomi noti del cinema come Michelle Pfeiffer e Kevin Kline, fino a entrare egli stesso nello show-business “made in Usa”.Ora, Yari ha deciso di dedicarsi anche alla scrittura con un romanzo che trae spunto da un vero arresto in America per essersi messo alla guida dopo aver bevuto una birra. Il protagonista è “Billy Sacramento”, emigrante 2.0 che, con la sua vita in bilico tra alcol, donne e social network, è un po’ il ritratto dei figli del nostro tempo.

fonte: www.tmnews.it

Giu
10

Gugliucci racconta la solitudine dei giovani.

Romanzo di debutto per l’attore salernitano Yari Gugliucci. La prefazione firmata dalla regista Lina Wertmuller

Billy Sacramento. Gugliucci racconta la solitudine dei giovani.

Un giovane attore italiano percorre, guidando, le mitiche strade della California. Prima di mettersi al volante ha bevuto un paio di birre al bar con gli amici. Mentre scorrono sul suo parabrezza le cinematografiche strade della California, l’attore viene fermato dai Patrol (la polizia californiana) che, scoperto il suo eccesso alcolico, lo portano in cella senza troppe spiegazioni. E’ la dura legge di quello stato. Potrebbe sembrare l’incipit di un road movie, invece è solo l’inizio di una reale brutta avventura, quella dell’attore salernitano Yari Gugliucci, che durante uno dei suoi soggiorni negli USA, si è ritrovato in cella.

Qui in solitudine, un po’ per passare il tempo, un po’ per sdrammatizzare, inizia a scrivere, buttando giù le prime righe di quello che poi è diventato il suo romanzo di esordio: “Billy Sacramento“, (MGC editore). La prefazione porta la firma autorevole della regista Lina wertmuller, che scrive:« E’ un libro non da leggere ma da comprare. Le frasi di Billy Sacramento restano in mente dopo giorni,come le immagini di un bel film». Lunedì scorso (6 giugno) il libro è stato presentato dallo stesso autore alla Feltrinelli di Salerno. (video della presentazione alla Feltrinelli)

Un esordio alla letteratura con il botto, tanto che la rivista America Today ha dedicato al romanzo una straordinaria recensione.
read more

Mag
30

Gugliucci, un salernitano in Usa: Billy Sacramento sono io

Ha recitato in “Desperate housewife” e accanto a Michelle Pfeiffer o Kevin Klain, ma dopo l’arresto della polizia per aver bevuto una birra di troppo si è scoperto romanziere.

Billy Sacramento SALERNO – Va e viene dall’America l’attore salernitano Yari Gugliucci, ambasciatore d’Ischia a Los Angeles ed esperto di tematiche sociali che riguardano i giovani. Fra i pupilli di Lina Wertmuller e impegnato in varie serie televisive, Yari, proprio negli Usa ha avuto una brutta avventura che poi lo ha «aiutato» nel concepire un personaggio, diventato subito un libro: Billy Sacramento.

Come nasce questo personaggio?
«Dalla mia disavventura. Ma voglio prima spiegare che vado spesso a Los Angeles, perché, vincendo una Green Card alla lotteria, ho un permesso diverso di soggiorno in America. Che fa sì che non mi debbano pagare un granché di contributi quando recito lì. Allora mi sono detto perché non sfruttare questa occasione? Lì ho cominciato a conoscere colleghi e a lavorare con gente come Michelle Pfeiffer o Kevin Klain e, più recentemente, nella serie “Desperate housewifes”. Una sera, dopo un ciak, sono tornato a casa e la polizia mi ha arrestato: avevo bevuto due birre… Da questa mia avventura è partita la spinta a scrivere. Ma è stato solo uno spunto».
read more

Mag
26

Billy Sacramento a Vic’ street, Napoli

Corriere del Mezzogiorno

Billy Sacramento a Vic’ street

Dopo il successo negli States, arriva anche a Napoli.

Giovedì 26 maggio, ore 21, al Vic’ Street in via Martucci 44, l’attore salernitano Yari Gugliucci protagonista del film E io ti seguo sulla vita di Giancarlo Siani presenta Billy Sacrament.

Ed intanto l’attore gira una fiction su Enrico Caruso…

Billy Sacramento, il libro dell’attore salernitano Yari Gugliucci, ha sorpreso gli Stati Uniti ed ora è pronto a catturare anche l’Italia.

A Napoli, giovedì 26 maggio, alle ore 21, Yari Gugliucci presenterà la sua prima fatica letteraria al locale Vic’ Street, in via Martucci 44.

La prefazione di Billy Sacramento porta la firma di Lina Wertmüller.

Mag
25

L’attore salernitano debutta come autore di un libro

Gugliucci si racconta in “Billy Sacramento”


NAPOLI. “Billy Sacramento”, il libro dell’attore salernitano Yari Gugliucci (nella foto), ha sorpreso gli Stati
Uniti ed ora è pronto a catturare anche l’Italia. A Napoli, giovedì alle ore 21, Yari Gugliucci presenterà la sua
prima fatica letteraria al locale “Vic’ Street” in via Martucci 44.

La prefazione di “Billy Sacramento” porta la firma di Lina Wertmüller. «È un libro non da leggere ma da comprare.
Le frasi di “Billy Sacramento” restano in mente dopo giorni, come le immagini di un bel film», scrive la regista. Il libro dal linguaggio graffiante, ironico, diretto offre uno spaccato della nostra società. Uomini e donne divisi tra odio ed amore; giovani che si perdono nello “zoo” di Facebook e nei reality show. Il messaggio di Yari Gugliucci è chiaro: «È necessario che i giovani si risveglino dal torpore e dall’apatia. Come? Riappropriandosi di una comunicazione vera, diretta; una comunicazione fatta di forti emozioni».
read more

Mag
20

Sex and Naples Intervista a Mister Fox

Direttamente dagli States arriva a Napoli l’attore salernitano Yari Gugliucci. Elegante in mise “Mister Fox”, ci parla della sua prima fatica letteraria “Billy Sacramento” (MgcEdizioni): una lente di ingrandimento su uomini e donne di oggi, su giovani alla ricerca affannosa di un loro ideale, ma privi di ancore a cui aggrapparsi quando cala la notte…

Uomini e donne sempre più in bilico tra odio e amore, come mai? «Perché è la lotta delle disuguaglianze: le donne sono state troppo offese in questi secoli dall’arroganza maschile e gli uomini hanno fallito troppi appuntamenti per far finta di niente…è guerra ormai!».

“Sesso come analgesico”: un modo per fuggire dalla realtà? «Sicuramente un antidolorifico, un antistress partito dai “figli dei fiori”, da uno slogan “fate l’amore e non fate la guerra”; dalla mitologia greca, in quel calderone dannunziano che non trova ancora risposte. Un incontro mortale che lascia l’effimero ma che trova consenso nel gioco delle parti».
read more

Mag
19

Billy Sacramento arriva a Napoli

By Billy Sacramento  //  Press  //  4 Comments

Billy Sacramento, il libro dell’attore salernitano Yari Gugliucci, ha sorpreso gli Stati Uniti ed ora è pronto a catturare anche l’Italia.

A Napoli, giovedì 26 maggio 2011, ore 21, Yari Gugliucci presenterà la sua prima fatica letteraria al locale Vic’ Street, in via Martucci 44.

La prefazione di “Billy Sacramento” porta la firma di Lina Wertmüller. E’ un libro non da leggere ma da comprare. Le frasi di Billy Sacramento restano in mente dopo giorni, come le immagini di un bel film – scrive la regista.
read more